Stefano Baldessin dell'Azienda Agricola Le Baite in provicia di Treviso Enologo Le Baite filari erba bassa le baite
Home » Azienda

L’Azienda Agricola

L’azienda agricola Le Baite è una piccola realtà a conduzione famigliare. Si estende su 13 ettari coltivati a vigneto, tra la DOC PIAVE e la DOC PROSECCO TREVISO.
Il 50% dei vigneti è a bacca bianca: Prosecco, Chardonnay e Verduzzo; il restante 50% a bacca rossa: Merlot di cloni diversi, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Carmenère e l’autoctono Raboso Piave. Il tutto dà origine a 13 etichette, nelle diverse tipologie: Bollicine, Monovitigno e Selezioni. Tutti i vini sono certificati biologici nel rispetto dell’ambiente e della persona.

L'aratro nella storia dell'Azienda Agricola Le Baite

La Storia

1951 – Baldessin Eugenio, nell’intento di continuare la vocazione agricola di famiglia, acquista un terreno in via Baite a Basalghelle di Mansuè. Qui la terra è tenace e dura da lavorare, ma particolarmente vocata alla viticultura.
1970 – Baldessin Rino, da vero pioniere dell’eco-sostenibilità e in anticipo sui tempi, capisce che l’agricoltura convenzionale, fatta di fertilizzanti e antiparassitari chimici, con gli anni diventerà dannosa non solo per l’ambiente, ma soprattutto per l’uomo. Contro ogni tendenza di allora, e indifferente ad ogni critica, negli anni ’80 sceglie l’agricoltura ORGANICO-MINERALE, l’attuale agricoltura biologica.
26.04.1993 – Baldessin Stefano costituisce, con il papà Rino, l’Azienda Agricola “Le Baite”, nata dall’amore per il territorio Baite, fatto di vigne e siepi secolari, poesia e tradizione contadina.

Mosaico e foto del territorio di Basalghelle Piantina del territorio un cui è situata l'Azienda Agricola

Un territorio ricco di fascino e storia

La Cantina “Le Baite” si trova a Basalghelle, in provincia di Treviso, nella pianura Veneta orientale, al confine con il Friuli Venezia Giulia.
A 70 km da Venezia, a soli 30 km da Treviso e dalle “colline del Prosecco” di Conegliano e Valdobbiadene, patrimonio Unesco. Da qui si possono ammirare le Prealpi Carniche con il Monte Cavallo.
E ancora; è a pochi passi da uno dei borghi medievali più belli d’Italia: Portobuffolè, e dall’antica città romana di “Opitergium”, l’odierna Oderzo.
Basalghelle fu, ai tempi della Repubblica Serenissima, un rilevante snodo commerciale, sulle rotte del vicino fiume Livenza. Oggi è un piccolo centro a forte vocazione vitivinicola. Ne è testimonianza l’annuale Mostra dei Vini, che si tiene in occasione della festa del Patrono il 23 Aprile di ogni anno. Permangono, comunque, tracce visibili dell’illustre passato, in edifici storici come Villa Aganoor e altre residenze nobiliari di epoca Veneziana.

Vai alla Gallery